Traduzione giurata

Ascolta audio –

Hai un documento o un certificato ufficiale emesso da un paese estero e hai bisogno di una traduzione legalizzata che sia valida in Italia? Un’autorità estera ti ha richiesto di presentare un documento ufficiale emesso in Italia, con allegata la traduzione legalizzata? Stai cercando di farti riconoscere dei titoli universitari o professionali conseguiti all’estero?

Qui puoi trovare un servizio di Traduzione Giurata o Traduzione Asseverata e relativa apposizione di Apostille. Traduzioni disponibili in italiano, inglese, spagnolo, portoghese e francese.

Traduzioni giurate a Roma: asseverazioni e apostille
Traduzioni giurate a Roma: asseverazioni e apostille

Due procedure distinte sono richieste in due diversi casi:

  • Presentazione a un ente estero di un documento emesso in Italia
  • Presentazione a un ente italiano di un documento emesso all’estero

Per poter presentare a un’autorità italiana un documento emesso all’estero, è necessario allegare una traduzione giurata in tribunale, effettuata regolarmente da un traduttore iscritto al Ruolo Periti ed Esperti della Camera di Commercio o all’Albo CTU del Tribunale di competenza. Il giuramento della traduzione in tribunale da parte del traduttore fa sì che la traduzione sia asseverata. Per il giuramento è richiesta l’apposizione sulla traduzione di una marca da bollo del valore di €16,00 ogni cento righe di traduzione (circa una marca da bollo ogni quattro pagine di traduzione). A Roma, l’Ufficio Legalizzazioni del Tribunale Civile si trova in viale Giulio Cesare 54/b.

Dopo che la traduzione italiana è stata allegata all’originale e asseverata presso il tribunale, può essere presentata all’autorità italiana che ne ha fatto richiesta, senza bisogno dell’Apostille. ATTENZIONE: non è possibile applicare l’Apostille su traduzioni in italiano che sono state giurate presso un tribunale italiano, questo servizio è effettuato dalla Procura esclusivamente per le traduzioni in lingua straniera che sono destinate a un ufficio o a un’autorità estera.

Per poter presentare a un’autorità estera un documento emesso in Italia, è necessario tradurlo nella lingua del paese di destinazione, procedere all’asseverazione della traduzione in tribunale, quindi portare la traduzione giurata allegata al documento in Procura, dove vi sarà apposta l’Apostille. Tale procedimento è detto legalizzazione. A Roma questa funzione della Procura è espletata presso l’Ufficio del Giudice di Pace, in via Gregorio VII, 122. Per l’apposizione dell’Apostille alle traduzioni giurate, la Procura di Roma richiede quattro giorni lavorativi. A volte l’autorità estera richiede di apostillare non solamente la traduzione ma anche il documento originale, che in tal caso va apostillato in Procura o in Prefettura a seconda del tipo di documento di cui si tratta.

ATTENZIONE: l’Apostille può essere apposta solo ai documenti con destinazione in uno dei paesi che hanno aderito alla Convenzione dell’Aja del 5 ottobre 1961 sull’Apostille. L’elenco aggiornato dei paesi firmatari può essere consultato qui. Per i documenti con destinazione in un paese che non ha aderito alla Convenzione dell’Aja del 1961, è necessario effettuare la legalizzazione della traduzione presso gli uffici dell’Ambasciata del paese di destinazione, previo appuntamento. Anche in questo caso, si tratta di un servizio regolarmente espletato da un traduttore iscritto al Ruolo Periti ed Esperti della Camera di Commercio o all’Albo CTU del Tribunale di competenza.

Ambiti di specializzazione di Speakando nella traduzione giurata: certificati anagrafici, patente di guida, certificato dei carichi pendenti, certificato del casellario giudiziale, titoli universitari, titoli di studio e pagelle scolastiche.

Per richiedere un servizio di traduzione giurata a Roma in italiano, inglese, spagnolo, portoghese e francese, scrivi a info@speakando.net o telefona al +39 333 68 41 604. Massima puntualità e rispetto delle consegne.

Silvia Cicciomessere

Traduttrice aggr. AITI
Laurea Magistrale in Interpretazione di Conferenza